Giochi per PC LEGO® retrò degli anni '90 | Negozio LEGO ufficiale

Uno sguardo nostalgico ai giochi per PC LEGO® retrò degli anni '90

Ragazzi ai giorni nostri. Non sanno quanto sono stati fortunati. Almeno quando si tratta di videogiochi LEGO®.

Abbiate pazienza.

Immaginate un ragazzo. Chiamato Billy. La prima esperienza di Billy con i videogiochi LEGO è stata con i supereroi Marvel della LEGO. Billy è seduto lì, si sta divertendo nella sua breve vita, sfrecciando per Manhattan nei panni di Iron Man o Hulk o Spiderman, pensando “Scommetto che i videogiochi LEGO sono sempre stati così facili per divertirsi ahahahah”.

Bene, ecco una notizia flash, un ragazzino immaginario che abbiamo appena inventato.

Sedete su un trono di mattoncini costruito sulle NOSTRE schiene. Noi, che abbiamo trascorso migliaia di ore giocando ai videogiochi LEGO originali, centinaia di anni fa, alla fine degli anni '90. Un’era preistorica, in cui il “gameplay intuitivo” era un concetto alieno quanto i fidget spinner o le competizioni di cucina televisive.

E, sai cosa, Billy? Lo amavamo. Ha scosso il nostro cervello più di quanto voi, con la vostra grafica e i vostri giochi che non si bloccano costantemente, potreste immaginare.

Per festeggiare il 25° anniversario dei giochi LEGO, unitevi a noi mentre rivisitiamo tre dei primi videogiochi LEGO più iconici (e famigerati).

LEGO Racers (1999)

Adesso, Billy. Potresti *pensare* di sapere cosa rende buono un gioco di corse... sterzo reattivo, grafica favolosa, aspetto realistico ecc.

Ma ti sbagli così incredibilmente di grosso, è davvero imbarazzante.

Perché il più grande gioco di corse di tutti i tempi non aveva proprio nulla di tutto ciò.

LEGO Racers ti mette contro il ‘più grande campione di corse’ di Legoland, il Rocket Racer, che ha così tanto talento che si rifiuta di gareggiare con chiunque fino a quando non sconfigge sei personaggi, tra cui Basil the Batlord, Johnny Thunder e Gypsy Moth.

Rendo l’idea? Non è necessario Billy, questo è il selvaggio West dei giochi per PC del 1999, ANDIAMO.

Come vi aspetterete, in un gioco LEGO, tutto è personalizzabile. Potete realizzare la vostra auto come desiderate e decorarla con gli accessori LEGO. So che per te non è certo una rivelazione, Billy, dato che spendi $ 5.000 dei soldi dei tuoi genitori per un braccialetto amuleto da appendere alla tua pistola virtuale. Ma, tornando ai nostri giorni, non potevamo credere alla nostra fortuna.

Volevi che il tuo personaggio avesse una testa da robot? Certo. Un cappello da cowboy? Nessun problema. Una gamba di legno? Perché no, davvero. Potresti persino cambiare le espressioni facciali del tuo personaggio sulla patente di guida (!!!)

Ore di divertimento. No, letteralmente, sono passate ore prima ancora di iniziare a giocare...

Le gare stesse erano un mix di caos totale, gameplay esasperante e totale dipendenza che caratterizzava i giochi LEGO di questa era. I punti salienti sono stati i potenziamenti, i migliori dei quali hanno permesso di entrare in una distorsione temporale che ci ha teletrasportato a metà strada. È una funzionalità che vorremmo vedere implementata nelle corse professionistiche reali. Muoviamoci per questo, Scienza.

LEGO Island (1997)

Da dove altro cominciare se non dal primo gioco LEGO per PC?

La maggior parte dei giochi per PC fino al 1997 consisteva in strane ‘avventure’ clicca e punta che non ci si rendeva conto che fossero educative fino a quando non ci si svegliava sudati freddi, dieci anni dopo, sentendosi traditi.

Ma LEGO Island... questo era un mondo 3D, vissuto attraverso gli occhi del vostro personaggio dove ci si spostava OVUNQUE si volesse (ammettiamolo, entro i limiti di un’isola particolare). Inoltre, c’erano CINQUE personaggi con cui poter giocare! Lusso puro!

L’esplorazione era eccellente, principalmente grazie agli strani isolani che si incontravano continuamente, che sembravano esistere solo per eseguire scenette comiche a vostro vantaggio personale, che di solito comportava lo smontarsi da soli. Il dolore doveva essere insopportabile...

La “storia” consisteva in minigiochi intorno all’isola - dal rimorchio al jet ski - che vacillavano selvaggiamente tra il caotico buono e il caotico cattivo. Ma l’indubbio momento clou del gioco è arrivato dopo che siete incappati nella scoperta di una trama reale. Il minigioco della consegna delle pizze vi ha fatto consegnare al “Brickster” imprigionato, che... *vedi note*... ha usato i fumi della pizza per sbloccare la sua cella.

E sì, Billy, il gioco ci è piaciuto abbastanza da accettarlo ciecamente.

Ne è seguito un inseguimento in elicottero in cui avete sparato pizze al Brickster per impedirgli di distruggere l’isola. Sì, le pizze - proprio la cosa che lo ha aiutato a scappare. Ed ecco la parte migliore.

Se fallite, fallite davvero. C’è un filmato *veramente* terrificante, da incubo, in cui tutti quegli isolani che avete imparato a conoscere e ad amare... GRIDAVANO DISPERATI mentre i loro mezzi di sussistenza erano in rovina intorno a loro. Il Brickster gridava al di sopra dei lamenti: “È MIO, TUTTO MIO”.

10/10

LEGO LOCO (1998)

Questo simulatore di treno è incluso qui principalmente per la grafica assolutamente strabiliante nel suo filmato introduttivo, con un’inquietante e malvagia mano umana fluttuante (ovviamente), che sembrava determinata a interferire con le minifigure che cercavano di prevenire un incidente ferroviario.

Chi poteva fare una cosa del genere, Billy?

Forse prevedibilmente, il gameplay non poteva essere all’altezza della sua introduzione. L’obiettivo dichiarato era quello di costruire villaggi, popolarli e inviare cartoline tramite i treni. Dopo un po’, tuttavia, pensiamo di parlare per tutti dicendo che tutto ciò che si faceva era prendere le minifigure sempre più irritate e lasciarle in posti in cui non avrebbero voluto essere.

Quindi, Billy, tornando alla domanda precedente: “Chi poteva fare una cosa del genere?”

Ehm. Noi. Potremmo fare una cosa del genere.

Desiderate più grandiosità nel gioco? Quest’anno festeggiamo i 25 anni di LEGO Games con fantastici podcast, fatti divertenti e altro ancora...

Cercate qualcosa di più?

Date un’occhiata alla homepage di Adults Welcome per vedere la nostra collezione di set e articoli per adulti!