I migliori artisti LEGO® del mondo | Adulti LEGO benvenuti | Arte e Design | LEGO.it

I migliori artisti LEGO® del mondo

OK, lo ammettiamo, siamo di parte. Ma adoriamo davvero gli artisti LEGO®.E non solo per i modelli incredibili e maestosi che realizzano, come quelli che presentiamo di seguito (...anche se sicuramente aiuta). Come del resto succede con qualsiasi artista, è altrettanto affascinante esplorare più a fondo le motivazioni e i processi, per scoprire la passione dietro l’utilizzo di ogni singolo mattoncino.

Quindi, se sei già un esperto costruttore LEGO o se stai muovendo i primi passi in questo mondo, ci auguriamo che tu possa trovare ispirazione nelle opere (e nelle storie) di tre dei nostri artisti LEGO preferiti in questo momento!

Ekow Nimako

Ekow Nimako non si limita a costruire strutture LEGO®. Crea “monumenti alla gioventù nera”, esplorando l’identità nera attraverso una lente surrealista.

Ora: se state pensando “e fa tutto questo... con i mattoncini LEGO?”, allora questa è esattamente la reazione voluta da Ekow.

Gran parte della sua arte consiste nell’affrontare direttamente problematiche molto difficili. Come dice lo stesso Ekow, “Lavorare con i mattoncini LEGO è molto importante, perché riesco a penetrare negli argomenti, rendendoli accessibili. I mattoncini LEGO sono un giocattolo benigno, amato in tutto il mondo. Ma gli argomenti non sono benigni”.

Un perfetto esempio di questa deliberata contraddizione (o, come dice Ekow in modo molto più eloquente, “polarità culturale”) è presente nella sua incredibile “Flower Girl”. Realizzata con oltre 25.000 pezzi LEGO e alta 1,2 m, rappresenta un toccante monumento alle vittime della tratta degli schiavi.

“Flower Girl” fa parte della serie “Building Black” di Ekow, di fama internazionale, ispirata alle civiltà, alla mitologia e alle tradizioni dell’Africa occidentale. Ekow utilizza solo pezzi LEGO neri. Il motivo di questa scelta risale alle sue esperienze da bambino, figlio di genitori ghanesi e cresciuto in Canada, dove la sottorappresentazione era un grande problema nei film, nei cartoni animati e nei programmi televisivi che amava.

L’arte di Ekow cerca ora di affrontare questo squilibrio per i bambini di colore che vanno alle sue mostre oggi promuovendo storie nere positive, come con il suo straordinario “Cavalier Noir”, alto 2,1 m.

Per Ekow, era importante “creare un eroe che avesse l’aspetto di un giovane guerriero di colore”, in quanto la maggior parte delle statue esistenti non rappresentano tipicamente individui di colore e solo 4 statue di persone di colore, per esempio, sono presenti nell’intero Campidoglio degli Stati Uniti.

Naturalmente, il fatto che questo problema sia riemerso in modo così visibile in tutto il mondo nel 2020 dopo la rinascita del movimento BLM, non fa che riaffermare la rilevanza e l’importanza della missione di Ekow.

“Vedere i ragazzi di colore correlarsi al mio lavoro, vederli riflessi in qualcosa che normalmente non li riflette, è l’aspetto più importante per me”

Abbiamo sempre saputo che si può fare qualsiasi cosa con i mattoncini LEGO... ma è comunque bello rimanere sorpresi.

Instagram

Sito web

Nathan Sawaya

Nathan Sawaya è senza dubbio l’artista LEGO® più famoso. Conta oltre 67.000 follower su Instagram e la sua mostra itinerante globale, intitolata “The Art of the Brick”, è stata definita dalla CNN una delle “Mostre da non perdere” nel mondo.

L’opera più famosa di Nathan è “Yellow”, anche se il motivo dell’uomo con il petto squarciato che rivela i mattoncini LEGO al suo interno è una costante in tutti i suoi lavori. Se, anche per un solo secondo, assumiamo il classico ruolo di psicologo da quattro soldi, questa immagine forse si riferisce al suo precedente lavoro di avvocato aziendale, che Nathan ha deciso di abbandonare per diventare un artista LEGO a tempo pieno...

Il passaggio da avvocato a costruttore LEGO è piuttosto grande, ma non è mai stato qualcosa che Nathan ha pianificato. La costruzione LEGO per Nathan inizialmente ha soddisfatto lo stesso scopo di tutti noi: è semplicemente un modo per distendersi, rilassarsi e divertirsi. Ha poi ha creato un sito web per esibire le sue creazioni LEGO e, come si è scoperto in seguito, è stato solo quando il suo sito web è andato in tilt a causa del grande numero di visitatori che ha capito che forse aveva imboccato la strada giusta!

Oggi, Nathan possiede oltre 10 milioni di mattoncini LEGO e attualmente detiene non meno di tre Record del Mondo Guinness per i suoi giganteschi sforzi di costruzione:

  • N. 1

    Una replica della Batmobile di 5,5 m, realizzata con oltre mezzo milione di mattoncini LEGO®, in collaborazione con il leggendario Editore di DC Comics™, Jim Lee.
On slide 1 of 3

L’ultimo progetto di Nathan, detto PERNiCiEM, è dedicato alla sensibilizzazione sui rischi corsi da alcune delle creature in via di estinzione sul nostro pianeta. E, rimanendo fedele alla filosofia creativa di Nathan, è anche davvero bello.

Mariann Asanuma

Per ultima, ma non meno importante, abbiamo Mariann Asunuma, che ha infranto il soffitto di cristallo, o magari di mattoncini, per i costruttori LEGO®, abbattendo ogni barriera...

Fondamentalmente, Mariann afferma di essere la prima artista LEGO donna freelance al mondo. Prima di allora, nel 2003, è stata la prima donna americana a lavorare come Master Model Builder a LEGOLAND® California, creando alcune delle attrazioni più riconoscibili del parco, tra cui il cartello “Welcome to Las Vegas”, il pirata a grandezza naturale e la coccinella di 1,3 m.

Da quando è diventata freelance a tempo pieno con la sua società “Model Building Secrets”, Mariann ha scritto due libri non ufficiali sulle costruzioni LEGO. Uno su come costruire una palla LEGO (credeteci... è più difficile di quanto non sembri) e un altro su come dare colore alle creazioni con i mattoncini. In termini della costruzione vera e propria, Mariann ha adottato una filosofia semplice, ma estremamente efficace e stimolante:

Dal grande al piccolo posso costruire tutto!

Questo è il suo motto, che si riflette in tanti modi diversi nel suo variegato portfolio.

Per esempio, attualmente nel Leonard Museum dello Utah è esposta la straordinaria replica della Cattedrale della Madeleine di Mariann, lunga 1,5 m e realizzata con circa 50.000 pezzi LEGO. E anch’esso alto 1,5 cm, il mosaico del logo di Google Chrome è stato costruito e progettato per la sede di Google, dove si trova ancora oggi.

Una delle nostre opere preferite di Mariann è il suo mosaico di Matt Smith che interpreta il Dottore... I-don’t-know-Who... essenzialmente per come è stato progettato a mano. Il suo progetto dimostra davvero il livello di dedizione e competenza che questi maestri costruttori LEGO devono possedere per avere successo nel loro settore.

Probabilmente l’opera più spettacolare di Mariann è la sua ricostruzione di 1,8 m di larghezza dell’Accademia delle scienze della California, che ha richiesto tutte le abilità che l’hanno resa una LEGOLAND® Master Model Builder di successo! È ricco di centinaia di dettagli sapientemente progettati e piccole sorprese: dal tetto splendidamente strutturato alla replica dello scheletro di balena che pende dal soffitto!

Che sia grande o piccolo, non vediamo l’ora di scoprire cosa costruirà Mariann in futuro!

State cercando qualcosa di più?

Date un’occhiata alla homepage di Adults Welcome per vedere la nostra collezione di set e articoli per adulti!