A-Z del Meraviglioso

Benvenuti all’A-Z del Meraviglioso

Per celebrare i nostri incredibili fan LGBTQIA+, abbiamo deciso di invitare la comunità a costruire un colorato alfabeto di identità con i mattoncini LEGO®!

Posso partecipare all’A-Z del Meraviglioso?

Ci puoi scommettere! Se ti piacciono i meravigliosi modelli che vedi sotto, sarà facilissimo...

Passo 1: Scegli

Scegli una parola dal nostro alfabeto personalizzato sotto o creane una tua

Passo 2: Costruisci

Costruisci qualcosa che definisce il significato della parola per te

Passo 3: Condividi

Caricala sui social media con #AtoZofAwesome per farcela vedere!

“Allora… state festeggiando… anche altre cose?”

Certo! Il nostro impegno nei confronti della comunità non si ferma qui. Quest’anno faremo una donazione ai nostri partner di beneficenza LGBTQIA+... nuovi dettagli saranno pubblicati a breve!

L sta per Lesbica“E per Love, amore”, come spiega la creatrice, Tash. “Questa è la mia isola dell’amore, ispirata alla mia ragazza. Quando cresci sentendoti diverso, pupo sentirti isolato, ma lei è il mio spazio sicuro, il mio porto in una tempesta…”
G sta per GayIl brutto anatroccolo significa molto per Bruce. “Sono cresciuto sentendomi ostracizzato, bullizzato, diverso, separato da dove sentivo di appartenere. Alla fine, ho trovato un senso di appartenenza nella comunità LGBTQIA+ e la mia identità non mi è più sembrata strana o brutta. Ho trovato la mia famiglia e mi sono sentito visto. E meraviglioso”.
B sta per Bisessuale“I colori e i design della bandiera Bi seguono un pattern avvolgente per dimostrare come i diversi aspetti possano sovrapporsi”, spiega Laura. “La bisessualità non è sempre un ‘percorso’ lineare. È qualcosa che sei. È aperto, è come una sovrapposizione”.
T sta per Trans“La farfalla è un simbolo per molte persone trans”, dice Jeannie, “poiché significa rivelare se stessi dopo essere rimasti intrappolati in un bozzolo. Il Trans Gender Garden include anche 8 cuori nascosti tra le ali per mostrare l’amore che dobbiamo avere per noi stessi”.
Q sta per Queer“Queer non è un termine facile da spiegare”, come Marko... beh... spiega. “Rappresenta molte cose diverse per persone diverse. Ma è l’incontro di varie parti della comunità che ne rappresentano la vera forza e bellezza. Devi solo guardarlo dalla giusta angolazione…”
I sta per Intersessualità“Le tessere bianche e nere rappresentano il sesso e il genere binario”, dice Pidgeon, “con una che spicca per rappresentare le persone intersessuali come me! Non è una cosa negativa ma una cosa unica e meravigliosa da celebrare; una tessera ‘speciale’ tra un mare di stampini per biscotti, che ribalta la narrativa obsoleta.
A sta per Asessuale“O Ace”, come suggerisce Kami. “Nella mia esperienza di esplorazione della mia identità, ho scoperto che il mondo è pieno di tanta bellezza e meraviglia. Colore, musica, texture, arte... Non riesco a immaginare un mondo senza che queste cose siano un punto centrale della vita. E anche passare del tempo con il mio cane è stupendo!”
+ sta per... hai indovinato!“Il + in LGBTQIA+ riconosce le molte identità che non fanno parte dell’acronimo”, spiega Grant. “Il mio modello è un castello, perché siamo una famiglia e ci proteggiamo a vicenda. La comunità deve sempre essere un luogo inclusivo, che supporti e ami chi si trova tra le sue mura e anche chi non può esserci”.

Incontriamoli e salutiamoli

Fai la conoscenza di alcuni dei creatori che hanno già realizzato lettere per l’A-Z.

Facciamo la conoscenza di... Hope!

Hope ha dedicato la sua vita a sostenere i giovani LGBTQIA+ di colore e il suo fantastico modello rende omaggio ai temi dell’intersezionalità.

Facciamo la conoscenza dei... GayFOLS!

Jeannie, Grant e il fondatore Bruce discutono dell’importanza della comunità GayFOL (che nome spettacolare)!

Facciamo la conoscenza di... Pidgeon!

Quando Pidgeon ha appreso per la prima volta di essere intersessuale, non sapeva nemmeno cosa volesse dire! Scopri cosa abbia imparato nel suo viaggio di auto-scoperta.