210131 Burj Khalifa

Dati

  • SedeCentro di Dubai, Dubai, Emirati Arabi Uniti
  • ArchitettiSkidmore, Owings & Merrill LLP (SOM)
  • Tipo di edificioSuper grattacielo
  • MaterialiVetro riflettente, alluminio e acciaio inox textured
  • CostruzioneCemento armato e acciaio
  • DataDal 2004 al 2010
  • Superficie di pavimento464.511 m2
  • Altezza828 m
  • Piani160+

Storia

Descritto come la “città verticale” e “una meraviglia vivente”, il Burj Khalifa, nel cuore di Dubai, è l'edificio più alto del mondo. 
Sviluppato da Emaar Properties PJSC, con sede a Dubai, il Burj Khalifa si erge maestoso dal deserto e sovrasta la città con il suo straordinario connubio di arte, ingegneria e incredibile maestria architettonica.

Alto 828 m, l'equivalente di un palazzo di 200 piani, il Burj Khalifa è dotato di 160 livelli abitabili, un numero superiore a qualsiasi altro edificio al mondo. La torre è stata inaugurata il 4 gennaio 2010, in occasione del quarto anniversario della salita al trono di Sua Altezza lo Sceicco Mohammed Bin Rashid Al Maktoum, Vice Presidente e Primo Ministro degli Emirati Arabi Uniti e Governatore di Dubai.

Probabilmente il progetto edile più interessante del mondo, il Burj Khalifa detiene numerosi primati mondiali. La torre è diventata la struttura più alta mai realizzata dall'uomo appena 1.325 giorni dopo l'avvio dei lavori nel gennaio 2004.

Architetto

John Nash (1752 – 1835)
A John Nash fu affidato il compito di trasformare una casa di città in un palazzo reale. Nash raddoppiò le dimensioni dell’edificio, aggiungendo due nuove ali e rivestendo l’intera struttura con pietra di Bath. Sebbene sia considerato da molti un capolavoro architettonico, i costi di costruzione aumentarono presto a dismisura. Nash fu rimosso dal suo incarico e non ricevette più una commissione ufficiale.

Edward Blore (1787 – 1879)
Edward Blore fu incaricato di completare il lavoro iniziato da Nash e fu nuovamente selezionato nel 1841 per l’ampliamento del palazzo durante il regno della regina Vittoria. Aggiunse un attico al piano principale del palazzo e progettò la nuova e famosa facciata orientale con il suo balcone.

Sir Aston Webb (1849 – 1930)
Nel 1913, Re Giorgio V chiese ad Aston Webb di riprogettare e riparare la facciata del palazzo. Webb, un famoso architetto londinese, rimodellò l’edificio nella forma che conosciamo oggi e rivestì la struttura con pietra di Portland.
Visualizza i dettagli del prodotto