21017 Imperial Hotel

  • Prodotto non più in produzione

Dati

  • Ubicazione: Tokyo, Giappone
  • Architetto: Frank Lloyd Wright
  • Materiali: Cemento armato e mattoni
  • Tipo di edificio: Hotel: 250 camere, 5 sale da ballo, 10 sale per banchetti
  • Dimensioni: 34.765 m2
  • Costo originale: 6 milioni di yen
  • Anno: 1916-23

Storia

L'Imperial Hotel originale era una struttura a tre piani, in legno, in stile vittoriano, ubicata di fronte al viale del palazzo dell'Imperatore. Alla sua inaugurazione, nel 1890, era l'unico hotel in stile europeo nel paese in quel momento. Nel 1915, l'hotel non fu più in grado di sostenere il crescente flusso di visitatori e si decise di sostituirlo con una nuova costruzione, più moderna.

Alla ricerca di un architetto occidentale che potesse colmare il divario culturale tra l'Oriente e l'Occidente, i proprietari dell'hotel incaricarono Frank Lloyd Wright di progettare e costruire il nuovo Hotel Imperial. Il progetto dell'hotel di 250 stanze fu inizialmente incentrato sul suo logo, con le ali delle camere degli ospiti a formare la lettera “H” e le sale pubbliche, in un'ala centrale, più piccola ma più alta, a formare la lettera “I”, che attraversava la sezione mediana dell'“H”.

L'effetto visivo della costruzione sarebbe stato impattante e spettacolare allo stesso tempo. Il nuovo Imperial Hotel aprì i battenti il 1° settembre 1923. Lo stesso giorno un forte terremoto scosse Tokyo e la zona circostante. Wright si trovava a Los Angeles al momento del terremoto e trascorsero dieci lunghi giorni di notizie contrastanti prima che fosse confermato che l'hotel aveva resistito al sisma. Grazie all'originale e unico design di Wright, fu uno dei pochi edifici a Tokyo a sopravvivere al terremoto.

Architect

Probabilmente il più grande architetto americano ed uno dei più dotati al mondo, Frank Lloyd Wright era anche un uomo di energia illimitata. Nel corso di una carriera durata 74 anni, Wright progettò oltre 900 opere, tra cui abitazioni, uffici, chiese, scuole, biblioteche, ponti, musei, ecc. Di queste opere, oltre 500 furono ultimate. Più di 400 sono ancora fra noi. 

Wright nacque nel 1867, nella piccola cittadina rurale di Richland Center, nel Wisconsin, due anni dopo la fine della guerra civile americana, e si spense nel 1959, all'età di 91 anni. Sebbene abbia frequentato la scuola superiore e l'Università di Wisconsin-Madison, non c'è menzione di una sua laurea. Nel 1887, Wright si trasferì a Chicago, diventando presto disegnatore capo presso lo studio di architettura Adler & Sullivan. 

Come architetto e artista, l'Estremo Oriente, e in particolare il Giappone, lo avevano sempre incuriosito e ispirato. E proprio in Giappone progettò e completò sei edifici, il più famoso dei quali è appunto l'Imperial Hotel.