21012 Sydney Opera House™

  • Prodotto non più in produzione

Dati

  • Architetto: Jørn Utzon
  • Tipo di costruzione: Anima in calcestruzzo e tetto a "costole" in cemento armato prefabbricato ricoperto di piastrelle in ceramica e base rivestita in granito ricostituito
  • Ingombro planimetrico: 1,8 ettari
  • Altezza: 67 m
  • Ubicazione: Bennelong Point, Sydney, New South Wales, Australia
  • Materiali: Calcestruzzo, ceramica, granito, bronzo e vetro
  • Stile: Espressionista
  • Anno: Dal 1959 al 1973

Storia

La Sydney Opera House™ è un capolavoro dell'architettura tardo-moderna e un edificio simbolo del 20° secolo. Ammirato internazionalmente, è uno degli edifici di cui gli australiani sono più orgogliosi. Fu progettata da un giovane architetto danese, Jørn Utzon (1918-2008), che capì il potenziale dal sito nella splendida cornice del porto di Sydney.

La struttura architettonica dell'edificio comprende tre gruppi di volte a guscio "interbloccate", che ricordano le bianche vele di una nave gonfiate dal vento del mare. L'edificio è collocato su una vasta base terrazzata e circondato da "broadwalk" che rivestono il ruolo di passeggiata per i visitatori.

La portata del progetto di costruzione del Teatro dell'Opera di Sydney fu immensa. Oltre 30.000 metri cubi di roccia e terreno furono rimossi dal sito e la costruzione del tetto richiese la collaborazione di alcuni dei migliori ingegneri di tutto il mondo, per uno dei progetti ingegneristici più complessi e difficili mai realizzati.

Dalla sua inaugurazione nel 1973, più di 45 milioni di persone hanno assistito a oltre 100.000 spettacoli e si stima che oltre 100 milioni di persone abbiano visitato il sito.

Architect

Jørn Utzon nacque il 9 aprile 1918 a Copenhagen, in Danimarca, e si laureò in architettura nel 1942 presso la Royal Academy of Arts, sempre a Copenhagen. Dopo aver lavorato in Svezia e Finlandia, Utzon ricevette una borsa di studio che gli permise di viaggiare negli Stati Uniti. Fu qui che entrò in contatto con alcuni degli architetti più influenti del suo tempo, tra cui van der Rohe e Ray e Charles Eames.

Nel 1956, Utzon presentò il suo progetto per la Sydney Opera House al governo del New South Wales e rimase sorpreso quando fu informato di aver vinto il concorso. La complessa natura della costruzione causò forti ritardi e lo sforamento del budget iniziale così che Utzon fu costretto ad abbandonare il progetto prima che fosse completato.

Nel 1999, Utzon accettò di sviluppare una serie di principi di progettazione come base per eventuali future modifiche all'edificio. La Sydney Opera House è stata inclusa nell'elenco dei siti patrimonio dell'umanità nel 2007: La relazione degli esperti riportava queste parole: “...si erge come uno degli indiscussi capolavori della creatività umana, non solo del 20° secolo, ma nella storia del genere umano.”

Riferimenti

Testo: SYDNEY OPERA HOUSE™
Foto: SYDNEY OPERA HOUSE™
Michael Moy
State Records NSW
Max Dupain and Associates
Ralph Alfonso